vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
Tu sei qui: Home / Il Sistema Museale / Museo di Anatomia Comparata

Museo di Anatomia Comparata

Presentazione

Situato al secondo piano dell'edificio di via Selmi, il Museo di Anatomia Comparata espone preparati, scheletri e reperti che documentano i rapporti e l'organizzazione degli organi dei vertebrati e come essi si siano evoluti nel tempo. Attraverso l'osservazione gli studiosi riuscivano ad indagare l'adattamento messo in atto dalle diverse specie per poter sopravvivere nell'ambiente circostante, sviluppando ad esempio arti capaci di nuotare, di scavare, di correre. Le testimonianze più affascinanti sono offerte dai preparati, la cui prima raccolta si deve ad Antonio Alessandrini, docente presso l'Ateneo di Bologna dal 1819 al 1861, creati attraverso iniezioni di cera colorata volti ad evidenziare l'andamento del sistema circolatorio e delle terminazioni nervose, testimonianze preziose della minuziosità con cui venivano condotti gli studi. Nel 1871 Riccardi, successore di Alessandrini, arricchì il museo di uno scheletro di capodoglio lungo 16 metri che è visibile tutt'oggi al centro della sala accanto a quello di un ippopotamo, donato nel 1826 insieme ad una lettera esplicativa delle abitudini dell'animale.

Continua

INFORMAZIONI E SERVIZI

Indirizzo

Via Selmi, 3 - 40126 Bologna

Contatti

+39 051 2094243

Referente scientifico Dott.ssa Minelli

daniela.minelli@unibo.it

Orari

Da lunedì a venerdì: 9.00 - 14.30

Sabato e domenica: 10.00 - 17.00

Prezzi

Ingresso gratuito

Altre informazioni

Il guardaroba non è custodito

  • Accessibilità

  • Guardaroba

  • Bookshop

  • Ascensore

  • Braille

  • Toilette